Cerca nel sito

news

Nachtcafé @ Balcony Tv

12 dicembre 2015

Direttamente dal tetto del Muse, il Museo di Scienze Naturali di Trento, ospiti di Balcony Tv, ecco il video di Corri Straniero in versione Trio (bouzouki, flauto e fisarmonica). Buona visione!

BalconyTv

NUOVO VIDEO: IL CONO D’OMBRA

16 novembre 2015

Cari amici, ecco il nuovo video per “Il cono d’ombra”! Guardatelo, ascoltatelo e fateci sapere cosa vi pare: lo ha girato il giovane fotografo Manuel Montesano. Trovate la canzone sul nostro album Uomini e no. Protagoniste 20 figure femminili, che hanno interpretato liberamente con i loro visi la musica che sentivano. Buona visione!

Uomini-e-no-1

Nachtcafé Artist of the Week @ Audio Graffiti

19 luglio 2015

Questa settimana (18-25 luglio) saremo sulla radio web Audio Graffiti come artisti della settimana. Sintonizzatevi e buon ascolto su una bella radio in controtendenza.

Nachtcafé_in_concerto_5

Recensione a “Uomini e no” su Franzmagazine.com

2 luglio 2015

Un’altra bella recensione del nostro ultimo “Uomini e no” su FranzMagazine.com.
Mauro Sperandio scrive tra l’altro, con penna equilibrata e attenta: “Nachtcafé hanno suonato e cantato un album registrato qui ed ora, ricco di riferimenti sociali e culturali di tutte le epoche, popolato da figure bibliche e della letteratura moderna come fossero personaggi del mito, di un Olimpo contemporaneo e condiviso, concentrato di vizi e virtù”.

Uomini-e-no-1

“Uomini e no” su Folknews.de

25 giugno 2015

Folknews.de è una rivista tedesca di musica folk, che segue il panorama musicale tedesco ed europeo del world, folk rock, tradizionale e affini. Qui una bella recensione che hanno fatto al nostro ultimo album “Uomini e no“.

Folknews

Live Video di “Uomini e no”

18 giugno 2015

Eccovi il nuovo video live di “Uomini e no” girato da Manuel Montesano e registrato da Matteo Coppe al Teatro di San Giacomo di Laives (Bolzano). Buona visione!

Nachtcafé @ Tirol am Beat (o5.o3.15)

3 marzo 2015

Tirol am Beat è una trasmissione di Radio Tirol – ORF 2 condotta con savoir faire da Klaus Horst. Il quale ha trasformato il proprio studio in una specie di forum o punto di incontro per la scena musicale del Tirolo, Alto Adige compreso, dal rock e pop, al jazz, folk e canzone d’autore. Anche noi saremo ospiti della sua trasmissione giovedì 5 marzo prossimo alle 19.00, con replica per chi avesse avuto la disgrazia di perderci domenica 8 marzo alle 18.

Radio-Tirol

Gli ultimi giorni di Frank Wedekind 14.o2.2o15

8 febbraio 2015

Sabato 14 febbraio Matteo Facchin, Gabriele Muscolino e Marco Stagni sono al Teatro Studio del Nuovo Teatro Comunale di Bolzano in un nuovo pezzo del drammaturgo altoatesino Michele Flaim: “Ggli ultimi giorni di Frank Wedekind” è dedicato all’epilogo della vicenda umana del grande e controverso scrittore e drammaturgo tedesco.
Il pezzo è ambientato tra la fine di febbraio e l’inizio marzo 1918, quando mancano ancora diversi mesi alla fine della prima guerra mondiale. A Monaco, Frank Wedekind sta combattendo la sua guerra personale con la malattia. Uno studente lo avvicina, vuole discutere una tesi su di lui prima di partire per il fronte. Sarà davvero solo un semplice studente?
Questo incontro, sconosciuto alle biografie ufficiali, dà modo a Wedekind di ripercorrere alcune tappe della propria carriera e della propria vita: i rapporti burrascosi con gli editori, la vita nella a Parigi della bohème, fughe dalla polizia, processi, carcere, esperienze sessuali raccontate senza pudore, l’affannosa ricerca della tranquillità economica, il matrimonio con una giovanissima attrice austriaca, le frequentazioni di artisti e prostitute, circensi e faccendieri…

con:
Peter Schorn (Frank Wedekind)
Matteo Facchin (fisarmonica, lo studente)
Gabriele Muscolino (chitarra, il barbiere)
Marco Stagni (contrabbasso)
regia di Michele Flaim
luci di Andreas Vale

Info/Biglietteria TSB: Tel. 0471 05 38 00.
ma-ve 11-14.00 e 17-19
sa 11-14
Wedekind3

Nachtcafé @ musikWelt 25.o1.15

23 gennaio 2015

Domenica prossima alle 14.05 saremo ancora ospiti della giornalista musicale Dagmar Golle, questa volta con una speciale finestra all’interno della sua trasmissione musikWelt sul Bayrischer Rundfunk (Radio Bayern 2). Quattro chiacchiere sulla nostra musica, sul panorama musicale e culturale altoatesino tra mondo di lingua tedesca e italiana, e qualche considerazione più in generale italiano e sul mercato musicale. La trasmissione si può ascoltare in livestream qui. Evviva!

musikWelt

Nachtcafé @ Heimatsound 11.o1.15

8 gennaio 2015

Buon anno a tutti! Il bel programma di Dagmar Golle Heimatsound sul Bayern 2 è dedicato alla musica in Baviera, Austria, Svizzera e Alto Adige. Domenica 11 ci dedica uno spazio musicale. Per chi non riesce ad ascoltarlo, da lunedì cè il podcast da ascoltare.

Heimatsound1

Ballando “Quel che non si vede” – Karin De Prezzo e Giulia Manzato

24 novembre 2014

Due ballerine, due amiche. Karin De Prezzo e Giulia Manzato sono creative, sensibili, intelligenti. Sono state in grado di costruire una coreografia per la nostra canzone “Quel che non si vede”, con intensità e misura. Con eleganza e temperatura insomma. Quando qualche mese fa suonammo in loro presenza, tra il pubblico, a fine concerto si lasciarono coinvolgere e danzarono per noi e il pubblico: spostammo sedie, facemmo spazio ai loro movimenti, e guardammo tutti, bevemmo con gli occhi il loro ballo. Ed ecco qui questo bel video che ci racconta con il movimento la nostra canzone, donandole intensità e nuova vita.

Karin+Giulia

Anche Alexandre Dumas faceva il crowdfunding…

8 novembre 2014

Tutto comincia nel 1835 quando Alexandre Dumas lancia una sottoscrizione tra gli amici perché gli finanzino il viaggio in Italia: la formula finanziaria prevede di trovare cento quote di mille franchi, da rimborsare con gli interessi sulle future vendite delle “Impressioni di viaggio”, a grande tiratura, letteratura popolare nel senso migliore dell’espressione. Nerval e Hugo, tra gli altri, lo sostengono, si imbarca e giungerà fino in Sicilia. Scriverà il “Corricolo”, dedicato a Napoli e “La Speronara”, sulla Sicilia, nomi dei mezzi di locomozione usati nei due casi.
(da A. Dumas, Ischia dai tempi favolosi al 1799)

Dumas

Nachtcafé @ RadioDueRegione

4 novembre 2014

Giovedì 6 novembre alle ore 15 saremo ospiti della trasmissione Zeppelin su RadioDeRegione-RaiAltoAdige (frequenze a Bolzano 92.3 FM). Nel “salotto” radiofonico tenuto dal giornalista Paolo Mazzucato si parlerà del crowdfunding per il nuovo disco “Uomini e no” in uscita in primavera. La trasmissione si ascolta anche:
in streaming su http://www.raibz.rai.it/streaming_radio.php,
in podcast su http://www.raibz.rai.it/podcast/ita/zeppelin/zeppelin.xml
Aléalé!

radio-Zeppelin

The Making of “Uomini e no” [2]: – Gianluca Bertoldi a Ortisei

31 ottobre 2014

The Making of “Uomini e no” [1] – Francesco racconta

28 ottobre 2014

Crowdfunding per il nuovo album “Uomini e no” [ 1 ]

20 ottobre 2014

Abbiamo cominciato un anno e mezzo fa la preproduzione del nuovo album, “Uomini e no“. Abbiamo scelto di concluderne la produzione con un crowdfunding perché esso è oggi l’unica via per creare musica indipendente. Significa che le amiche e gli amici che ci sosterranno saranno i produttori dell’album.

Una produzione collettiva, che ci consente di continuare ad esprimerci. Ciascuno dà il suo piccolo grande aiuto: un contributo che ha ancora più valore in un periodo di crisi economica profonda. Il crowdfunding è un segno concreto di speranza nella bellezza, è una forma di resistenza. Ogni singolo contributo ci aiuta molto, e nell’insieme ci permetterà di raggiungere il tetto prefissato.

Essendo una produzione collettiva, l’album non sarà distribuito nei negozi. Lo si riceverà partecipando al crowdfunding, oppure ai concerti dei Nachtcafé. La raccolta fondi dura fino al 31 dicembre 2014. L’obiettivo è di raggiungere 5.000 euro: è la spesa minima per registrare con qualità gli strumenti acustici (studio di registrazione, mixaggio, mastering, stampa dei cd). Tutto quello che è possibile lo facciamo senza spese. Con il nuovo anno concluderemo quindi la produzione ed entro marzo/aprile 2015 spediremo “Uomini e no” o le altre diverse ricompense a tutti gli amici che hanno prodotto con noi l’album! Evviva!

News-crowdfunding-1

Matteo Facchin e Georg Malfertheiner nella “Trauerkantate” di H. Grassl a Salisburgo

8 ottobre 2014

Al Mozarteum di Salisburgo prima austriaca, il 12 ottobre prossimo, per la Trauerkantate del compositore sudtirolese Herbert Grassl. Dedicata alla Prima guerra mondiale, la composizione si basa su poesie (Gryphius, Verlaine, Mühsam, Kraus, Trakl) ed brani dal libro dei Salmi. Sotto la direzione di Kai Röhrig, sarà eseguita dal Paul Hofhaymer Vokalensemble, con orchestra da camera e quartetto di percussioni ConTakt. Dell’insieme orchestrale fanno parte anche Matteo e Georg.
matteo+georg

Acoustic sessions

6 ottobre 2014

A fine agosto abbiamo registrato e filmato alla Scuola di musica di Ortisei (Bz) una prova in acustico di tre canzoni… è stata una mattinata di tarda estate con l’energia che ci frizzava dappertutto. Per l’occasione ci ha accompagnati al contrabbasso uno splendido musicista e amico, Niccolò Zorzi. I videomaker Mauro Podini e Udo Giacomozzi hanno documentato questa serie di Acoustic sessions gardenesi, mentre il fonico Sergio Farina si è occupato delle riprese audio. Potete vedere i video delle take di “Fuori” e “Quel che non si vede” in formato alta risoluzione.
Acoustic-Sessions-Ortisei

Website di Pietro Berlanda

4 ottobre 2014

Da qualche giorno è online il nuovo sito di Pietro.
Ci trovate appuntamenti, attività, progetti e novità del nostro flautista. Buona navigazione!
pietro

Nachtcafé + Peter Schorn @ Teatro Stabile di Bolzano – 15.o2.2o15

15 settembre 2014

Fine febbraio – inizio marzo 1918, mancano ancora diversi mesi alla fine della Prima Guerra Mondiale. A Monaco, il controverso drammaturgo Frank Wedekind sta combattendo la sua guerra personale con la malattia. Uno studente lo avvicina, vuole discutere una tesi su di lui prima di partire per il fronte. Sarà davvero solo un semplice studente?
Questo incontro dà modo a Wedekind di ripercorrere alcune tappe della propria carriera e della propria vita: i rapporti burrascosi con gli editori, la vita nella Parigi della bohème, fughe dalla polizia, processi, carcere, esperienze sessuali raccontate senza pudore, l’affannosa ricerca della tranquillità economica, il matrimonio con una giovanissima attrice austriaca, le frequentazioni di artisti e prostitute, circensi e faccendieri…
Quando nel dopoguerra le sue opere cominciarono a essere rappresentate in Italia, Pietro Gobetti, tra i primi a recensirle, lo chiamava «odiatore fierissimo di tutte le convenzionalità, condottiero audace di ogni lotta per la franchezza» e lo salutava come uno dei padri del teatro moderno. Gli espressionisti lo presero a modello, non solo come drammaturgo, ma anche come attore, con il suo stile antinaturalistico, così distante dai canoni imperanti da lasciare disorientati pubblico e critica. Bertolt Brecht riconobbe il profondo debito nei suoi confronti.
“Gli ultimi giorni di Frank Wedekind” di Michele Flaim è un atto d’amore nei confronti di Wedekind, uno degli autori più originali dei primi decenni del secolo scorso. Autore drammatico, cosmopolita di formazione, sin dai suoi esordi l’autore tedesco si distinse per la carica di rivolta antiborghese che si ritrova già in Risveglio di Primavera, la sua prima pièce andata in scena nel 1891. Il pungente anticonformismo si unisce nelle sue opere alla spregiudicatezza stilistica: “Il vaso di Pandora” e Lulù, storia di una donna vampiro nella quale l’autore stigmatizza l’ineluttabilità e la banalità del male.
Sul palco, accanto a Peter Schorn nel ruolo di Frank Wedekind, ci saranno Gabriele alla chitarra, Matteo alla fisarmonica e Marco al contrabbasso. Lo spettacolo s’intreccia ad alcune canzoni, tradotte da Gabriele, tra le più belle di Wedekind, che, affrontando senza reticenze le tematiche ipocritamente bandite dal discorso pubblico del tempo, hanno fatto la storia del cabaret tedesco.

Gli ultimi giorni di Frank Wedekind di Michele Flaim
regia di Michele Flaim
con Peter Schorn e Nachtcafé

BOLZANO: Teatro Comunale (Teatro Studio)
sabato 14 febbraio 2015 h. 20.30

Wedekind2


Torna su